Testi

LOVE IS NOT LOVABLE

 LOVE is the roof that shelters from rain

Fire that warms us from cold … LOVE is the rain LOVE is the cold

LOVE is the rain LOVE is the cold

LOVE is a second with you in a life without you

LOVE, you can ask , you have to desire,

LOVE you can’t take it, and you can’t claim it

Yeah ….. you can’t take it, and you can’t claim it

LOVE rushes off, it makes you want it,

but you can chase it and not catching it

You can have it in your hands and make it rushes off again,

let it off if it wants … let it off if it wants

LOVE is the roof … LOVE is the rain

LOVE is not lovable   LOVE is not lovable  

LOVE is not lovable   LOVE is not lovable

LOVE makes us extraordinarily rational, normal, simple and unique

but  LOVE is irrational, abnormal, complicated and can be so ununique

LOVE binds and fights against divisions … setting free our divisions

LOVE is freedom, diversity, it’s the distance that traps,

makes equal and brings together 

LOVE is not lovable

LOVE is not a word, unexplainable, you don’t feel it with a rose or with a word

It’s a precious big thorn, it wounds to heal

LOVE is inside and it’s better inside

It confuses and becomes confused 

LOVE is not lovable   LOVE is not lovable  

LOVE is not lovable   LOVE is not lovable …

L’AMORE NON È AMABILE

L’amore è il tetto che ci ripara dalla pioggia

Il fuoco che ci scalda dal freddo …

L’amore è la pioggia, l’amore è il freddo

L’amore è un secondo con te in una vita senza te

L’amore lo puoi chiedere, devi desiderarlo,

ma non puoi prenderlo, non puoi pretenderlo

L’amore scappa, si fa desiderare, lo puoi rincorrere senza afferrarlo,

puoi tenerlo fra le tue mani e fartelo scappare di nuovo,

lasciarlo andare se vuole

L’amore è il tetto    L’amore è la pioggia

L’amore non è amabile   L’amore non è amabile

L’amore ci fa essere straordinariamente razionali,

normali, semplici e unici …

ma l’amore è irrazionale, è anormale,

è complicato e può non è essere unico

L’amore ci unisce e lotta contro ciò che ci divide,

lasciando libere le nostre divisioni

L’amore è libertà, è diversità, è la lontananza che ci imprigiona,

che ci rende uguali, che ci avvicina

L’amore non è amabile

L’amore è impronunciabile, è inspiegabile …

non si può tradurre con una rosa, con una parola

È una preziosa grossa spina che ti ferisce per guarirti

L’amore è dentro ed è migliore dentro

Confonde e viene confuso

L’amore non è amabile

 

 

THE BOY THAT RAN TOO FAST

 The city was too grey and the cold outside accelerated thoughts

The windows of the hot sad house never gave one happy ray of sun

to be carefree in a golden day wrapped in a blue sky

and then books of decadent poets and lyrics by rebels

and run, run, run fast to the next day … to the next year … to the end

Ian already knew everything and saw the black rain-filled clouds

They were at thousand miles away and they already soaked his thoughts

And amped his tremors

Why run, run, run so fast, it’s not tomorrow … not the next year … not the end yet

A wife … a fast love

A daughter … a fast love

A lover … a fast love

Songs … fast words

 The words of today were those of a day from who knows when

The grey room colored by dark fears

The music of the idiot spins spreading nihilism

And pills and stuff, pills and stuff, too much smoke

Fog in the soul, blinding tears, maddening screams

… and a rope

Run, run, run fast Ian … it’s already tomorrow …. It’s already next year

… it’s already the end

 (good bye mr. Ian Curtis)

 

 IL RAGAZZO CHE CORREVA TROPPO VELOCE

 La città era troppo grigia e il freddo fuori accelerava i pensieri

La casa calda e malinconica

dalle finestre non regalava mai un allegro raggio di sole

quella futile spensieratezza di giornate color oro avvolte nel cielo azzurro

e allora libri di decadenti poeti e parole di musicisti ribelli

e correre, correre, correre veloce verso il giorno dopo

verso l’anno dopo … verso la fine

 Ian sapeva già tutto e vedeva le nere nubi piovose

Erano cento miglia distanti … e già bagnavano i suoi pensieri

E aumentavano il suo tremore

Perché correre, correre, correre veloce, non è il giorno dopo

Non è l’anno dopo … non è ancora la fine

Una donna … un amore veloce

Una figlia … un amore veloce

Un amante … un amore veloce

Una canzone  … parole veloci

Le parole di oggi erano quelle di un giorno di chissà quando

La stanza grigia colorata di scure paure

La musica dell’idiota sul giradischi diffondeva il suo nichilismo

E pillole … e sostanze … pillole e sostanze … troppo fumo

Nebbia nell’anima, lacrime da non vedere nulla

Urla da non capire nulla

… e una fune

Corri corri corri veloce Ian … è già il giorno dopo

È già l’anno dopo … è già la fine

(Good bye mr Ian Curtis)

 

MY HEAD IS LIKE A BUTTERFLY

My head is like a butterfly

There’s no fixed destination

not a single flower

there’s not only one love

what about the others?

what about the others?

There’s not only one single line

There’s not only one direction

There’s not only one side

Not even a single one style

Not even a single one style

My head is like a butterfly

My head is like a butterfly

My head is like a butterfly

My head is like a butterfly

To love the sea and the mountains

The east and the west

The north and the south

Without asking how, how much or why

To be now what It couldn’t be in a little while

To be now what It couldn’t be in a little while

To be ephemeral and eternal

To be ephemeral and eternal

My head is like a butterfly

My head is like a butterfly

I’m flying to know my life … everywhere in the world

My head is like a butterfly

It doesn’t live to eat and slowly wear itself out

It lives to love what it wants to love

It lives to distract itself from the evil

 to be there when it would like to leave

to be there when it would like to leave 

My head is like a butterfly

My head is like a butterfly

My head is like a butterfly

My head is like a butterfly

… My head is like a butterfly 

It leaves you to go back and find you

It’s the soul of those who left you

Without stop to love you

How much it can give you if you care about it

 

LA MIA TESTA È COME UNA FARFALLA

La mia testa è come una farfalla

non esiste una meta fissa

non esiste un solo fiore

non esiste un solo amore

e tutti gli altri?

Non esiste una sola linea

Non esiste una sola direzione

Non una sola faccia

Nemmeno un solo stile

Amare il mare e la montagna

L’est e l’ovest

Il nord e il sud

Senza chiedere quanto come né perché

Essere ora ciò che potrebbe non essere fra poco

Effimera ed eterna 

Sto volando per conoscere la mia vita …

in ogni posto del mondo 

La mia testa è come una farfalla

Non vive per cibarsi e lentamente consumarsi

Vive per amare ciò che vuole amare

Vive per distrarsi dal male

Per essere presente mentre si vuole allontanare 

La mia testa è come una farfalla

La mia testa è come una farfalla

La mia testa è come una farfalla

La mia testa è come una farfalla  

Ti lascia per tornare a trovarti

È l’anima di chi ti ha lasciato

Senza smettere di amarti

Quanto può ricompensarti se di lei sai occuparti

-

 

IL TUO SORRISO

Quello che abbiamo perso

era quel diamante che avevamo conquistato

basterebbe ricordare che a quella conquista

corrispose un preziosissimo sorriso

e allora puoi riprendere a sorridere

allora puoi provarci come sola tu sai fare

continuerai a sorridere

anche al cospetto di sventura e circostanze amare

potresti regalarmi terre mari oceani

fosse anche il dono più prezioso al mondo

ma sai mi sono sempre alimentato di semplicità

mi fa sorridere guardarti mentre stai sognando

e tenerti la mano … mentre tu stringi forte inconsapevole

mi fa provare certezza

la sensazione di dipingere l’eternità

con il brillare dei tuoi occhi verdi quando ti vedo sorridere 

questo è il più grande dei regali che mi potrai fare

ed è il più grande dei regali che riceverai

Farò come fa il vento

con la pazienza erosiva scoprirò la tua anima

e la luciderò

la renderò con orgoglio il diamante più prezioso al mondo

e allora puoi riprendere a sorridere

allora puoi provarci come sola tu sai fare

continuerai a sorridere

anche al cospetto di sventura e circostanze amare

e allora puoi riprendere a sorridere

allora puoi provarci come sola tu sai fare

continuerai a sorridere

anche al cospetto di sventura e circostanze amare 

questo è il più grande dei regali che mi potrai fare

ed è il più grande dei regali che riceverai

Inviteremo solo le stelle

a celebrare nella notte il nostro amore

se ti vedranno sorridere

cadranno tutte una alla volta per donarti ogni tuo desiderio  

questo è il più grande dei regali che mi potrai fare

ed è il più grande dei regali che riceverai (il tuo sorriso)

SEMPLICE

Non è semplice chiudere gli occhi e nascondere

il vero colore del male

Indifferenti vedere nel buio la luce solare

Potrei mostrarvi ordine pulizia ricchezza

e il mare azzurro, solo azzurro

srotolare tappeti di velluto rosso

sui corridoi dei vostri passi svelti

e che sia semplice semplice semplice

vivere semplice semplice semplice 

Non è semplice aprire gli occhi ed accorgersi

di essere gocce nel mare

Vivere ogni secondo di un’esistenza speciale

Convinti di essere eterni spettatori dell’altrui dolore 

e che sia semplice semplice semplice

Potrei provare a colorare ogni vostro sguardo

Coi colori più vivaci e intensi

Proteggere ogni passo di un cammino incerto

La felicità si raggiunge con la sofferenza

Non è semplice chiudere gli occhi e nascondere

il vero colore del male

Indifferenti vedere nel buio la luce solare

E fare finta di sorridere

Finta di sorridere … finta di sorridere

Fingere … fingere

Essere sereni e fingere

Non è semplice semplice semplice

Vivere semplice semplice semplice

 

8 thoughts on “Testi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>